• Redazione

Vuoi amministrare? Ecco 14 punti utili per Barcellona

Ci sarebbero delle cosette da fare nell'ambito dei lavoretti ambientali che rappresentano il biglietto da visita per la città: bisognerebbe iniziare proprio da un settore che da diversi anni è stato trascurato dalle varie amministrazioni che si sono succedute.

Elencare tutte le zone dove esiste più degrado oggi è veramente difficile, anche perchè sarebbero molte, diventa quasi impossibile stilare un elenco.

Servirebbero un bel pò di droni per documentare tutto il degrado distribuito a 360 gradi su quasi tutto il territorio comunale. Tuttavia, questo nostro modo di fare informazione deve essere inteso come servizio "esclusivamente" di pubblica utilità. Escludiamo da subito accuse dirette a singoli amministratori, anche perchè qualsiasi colore politico oggi farebbe parte del disordine in cui è stata lasciata da troppi anni la città.

Mettiamoci nel pentolone "l'inciviltà" che regna in una parte di cittadini che in un modo assurdo contribuiscono a fare crescere il degrado, e la frittata è fatta.

Bisognerebbe iniziare dalle piccole cose.

  • la prima che suggeriamo è quella di intervenire con "personale qualificato" per la manutenzione del verde per  dare un senso alle cose.

  • Curare aiuole e verde pubblico con interventi più frequenti.

  • Mettere più cestini dove mancano, e nei luoghi del territorio più frequentati dove poter gettare un pezzo di carta.

  • Spesso si verifica che per installare una lampadina della pubblica illuminazione passano mesi, bisogna procedere con interventi più rapidi.

  • Ci sono strade dove circolare con un veicolo diventa difficile; con le piogge si formano pozzanghere, è importante riparare le buche in modo pratico e veloce.

  • Fare la bitumazione in alcune strade ridotte da tempo a un colabrodo.

  • Fare le strisce segnaletiche verticali ed orizzontali nelle strade

  • Utilizzare quando è necessario piccole quantità di cemento per sistemare anche  con una mattonella un marciapiede che spesso diventa come fare il ponte sullo stretto.

  • Pulire in tempo le spiagge durante il periodo estivo.

  • Tenere puliti i torrenti e le saie per evitare rischi alluvionali.

  • Rivedere il piano rifiuti, quello attuale (non funziona)

  • Avere più presenza di vigili urbani nelle zone più trafficate

  • Snellire la burocrazia negli uffici pubblici comunali

  • Fare una campagna di sensibilizzazione ambientale programmata.

Vedete, queste cose sono da tempo sotto gli occhi di tutti, la città ha bisogno di essere ordinata, moderna, servono cose normali al territorio. Guardate che le opere nutili non giovano a nessuno; ci vuole una semplice ordinaria amministrazione, "fatta bene," con dedizione, darà sicuramente dei buoni risultati; questo è quello che vorrebbe il cittadino.  Attenzione! Sono esclusi i miracoli


Banner Splash.jpg