top of page
  • Redazione

Un altro Venerdì Santo a Barcellona senza la processione delle varette, "colpa del Covid"


IL VENERDI’ SANTO A BARCELLONA POZZO DI GOTTO, STORIA E TRADIZIONI, PER IL SECONDO ANNO NIENTE PROCESSIONE PER LE VIE DELLA CITTA' PER LA PANDEMIA DEL CORONAVIRUS


Ormai ci stiamo abituando a trascorrere le feste lontani da tutto e da tutti, lontani fisicamente ma sempre vicini con l’affetto, con la memoria e la grande speranza di poterci liberare da questa brutta pandemia che ci sta portando ad essere sempre un pò meno liberi dalle nostre abitudini.

Dopo Natale, Capodanno e Carnevale trascorsi in casa, lontani da parenti ed amici, ora si avvicina la Santa Pasqua che per il secondo anno consecutivo ci tiene lontani per effetto della pandemia del coronavirus, presente sempre nella nostra vita quotidiana, creandoci un pizzico di ansia che “purtroppo” ormai da oltre un anno siamo costretti a conviverci. L’unica novità oggi è il vaccino che dovrebbe aiutarci in qualche modo a stare un po’ meglio, anche se ancora i tempi sembrano un pò lunghi, prima di poter dire che tutto è passato, ci siamo finalmente liberati.



Banner Splash.jpg
bottom of page