• Redazione

Terme Vigliatore. Perchè sfiduciare un Sindaco sempre presente sul territorio? Cosa c’è sotto?



di Placido Calvo _

Un fulmine a ciel sereno che non si capisce poi in fondo perché stia avvenendo, e quali siano i veri principi e/o motivi per mettere in croce una persona che ha solo fatto il proprio dovere di sindaco.

Noi abbiamo voluto sondare il territorio con una nostra inchiesta giornalistica per capire meglio su una vicenda con diversi aspetti ancora oscuri. Oggi sentendo alcune persone di nostra fiducia, soprattutto neutrali ci siamo fatti una nostra idea. La domanda: perché è stata presentata la mozione di sfiducia ad un sindaco che fino ad oggi ha sempre fatto gli interessi per la sua gente e del proprio territorio comunale, senza mai snobbare o disinteressarsi dei problemi dei suoi concittadini?

Dire che non ha gestito bene il Coronavirus o dire che non ha fatto nulla per l’alluvione sono solo giustificazioni che non troverebbero riscontri. Oppure un sindaco deve fare il rimpasto di giunta per accontentare un singolo solo perchè eventualmente lo prevederebbe il vangelo ? Una cosa è certa, i cittadini di Terme Vigliatore meno di tre anni fa hanno votato un sindaco assegnandole pieni poteri e piena fiducia per 5 anni, sfiduciarlo ora non avrebbe nessun senso, almeno che non vi siano altri interessi personali di qualcuno che vorrebbe tornare in quel palazzo perché è legato a quella poltrona, come se rimanerci per sempre lo prevederebbe (eventualmente) il “codice eterno della politica”.

Oggi il rischio sarebbe quello di lasciare una cittadina di oltre settemila abitanti senza un sindaco che volente o nolente conosce bene le realtà e tutti i problemi di quel territorio, la sfiducia comporterebbe in un momento così delicato, come per tanti altri sindaci, complicare ulteriormente la situazione della gestione della pandemia del Coronavirus, che nello specifico il sindaco di Terme Vigliatore conosce bene, essendo "guarda caso" anche medico. Altre domande: chi come lui o meglio di lui potrà avere le giuste competenze? Chi come lui o meglio di lui in una fase pandemica assai delicata potrà capire ed avere conoscenza per una certa valutazione, anche medica, essendo in linea di massima in buoni rapporti con i propri cittadini ? Quale commissario ad ACTA potrà arrivare con la bacchetta magica a Terme Vigliatore, utile solo per caricare sui cittadini altre tasse e poi dopo pochi mesi andarsene e dire che tutto andava fatto! Quello che ci sarebbe di certo, qualora passasse la mozione che tutti, proprio tutti, dovranno andarsene a casa, “consiglieri comunali inclusi” e chissà se dopo alle prossime elezioni saranno nuovamente rieletti ?

Ebbene, forse qualcuno non si rende conto che alla fine decide sempre il popolo.

Il rischio della mozione è molto alto, oltre al danno, dietro l'angolo ci sarebbe la beffa.

Banner Splash.jpg