top of page
  • Redazione

Spettacoli al Teatro Mandanici, il Movimento Città Aperta su passivo di 200mila euro: “fallimentare"

<Opposizione all'attacco per la stagione teatrale in città>



Sempre attenta l’opposizione guidata da Antonio Mamì del Movimento Citta Aperta su come viene amministrata la città e come vengono sperperate le somme.


Questa volta a finire al centro della polemica, il cartellone degli spettacoli che sono stati realizzati al Teatro Mandanici, dove -secondo Antonio Mamì- (Movimento Città Aperta), la stagione è stata fallimentare, anche dal punto di vista della qualità degli spettacoli offerti al pubblico e anche per il passivo di 200mila euro.


In verità, “quasi sempre” , (tranne qualche spettacolo), non si è dato mai grande risalto e importanza ai sette eventi che si sono svolti in Teatro. Tirando le somme, va anche detto, che la qualità rispetto al passivo, al temine della stagione teatrale è stata poco rilevante da tutti i punti di vista.


I nodi al pettine


In passato i consiglieri comunali, Bongiovanni (PD), Campo, Mamì e Sidoti di (Città Aperta) avevano denunciato la gestione personalistica e mancanza di trasparenza”, con atto formale inviato al Sindaco Pinuccio Calabrò, i quali avevano già chiesto, con una nota inviata anche alla nostra redazione, la revoca della delibera sindacale n.7 del 2022 relativa alla nomina del Sig. Munafò Alberto, quale Direttore Artistico del Teatro“ Placido Mandanici”.

Banner Splash.jpg
bottom of page