• Redazione

Sottile ringrazia tutti per la bella serata e invita Mamì, Calabrò e Giornalisti ad un confronto


Il candidato Sindaco Giuseppe Sottile dopo la presentazione di tutta la sua squadra svoltasi due giorni fa presso l'Agriturismo Aratat di Cannistrà con una nota ringrazia tutti i partecipanti nessuno escluso e lancia un invito ai due amici candidati, Pinuccio Calabrò e Antonio Mamì ad un confronto con i giornalisti presenti nella stessa location.

Ringrazio il professor Diego Fusaro di aver accettato di far parte della mia squadra di assessori, insieme all’Avv. Mario Pietro Coppolino, alla Dott.ssa Maria Grazia Accetta, all’Ingegnere Nino Torre e a Carmen Trovato.

Persone serie, capaci e competenti che hanno scelto di mettersi a disposizione per quella che io ritengo debba essere una vera e propria bonifica della città. 

Purtroppo a Barcellona si ripropone in un certo qual modo ciò che accade a livello nazionale, dove si presenta un’alternanza senza alternativa tra una sinistra liberista e globalista una destra altrettanto liberista e globalista.

Nel caso di specie le coalizioni che fanno capo a Pinuccio Calabró ed Antonio Mamí rappresentano entrambe una evidente continuità con due esperienze amministrative fallimentari. 

Ascoltando in particolare le parole del collega Calabró, che nel suo intervento di esordio ha posto particolare attenzione sul risanamento dell’ente, ho avuto l’impressione che la musica preannunciata sia sempre la stessa, puntando sull’irrigidimento dei tributi locali e ulteriori tagli ai servizi, se non addirittura alla possibilità di un dissesto per la ristrutturazione di tutti i debiti del comune. 

Noi non abbiamo la pretesa di essere migliori di altri, ma ci impegniamo nella solenne promessa di rivoltare la città da cima a fondo, iniziando dal servizio di raccolta dei rifiuti, al risanamento e la messa in sicurezza del territorio, alla progettazione per attrarre linee di finanziamento, alla salvaguardia dell’ospedale e al potenziamento dei servizi sanitari, alla implementazione dei servizi sociali, al trasporto urbano di fatto inesistente, alla ristrutturazione degli impianti sportivi, al rilancio dell’economia cittadina anche con strumenti non convenzionali come la moneta complementare.

In tale ottica, proprio dalla splendida cornice dell’azienda agricola Ararat, con il consenso dell’Avv. Eugenio Benvegna, che ringrazio per la grande disponibilità e cortesia, voglio lanciare l’idea di un confronto con gli altri candidati sindaci e i giornalisti, da svolgersi in questa meravigliosa location. 


Banner Splash.jpg