• Redazione

Ristoranti aperti? Con quali soldi. Dallo Stato arrivano solo promesse


Ristoranti aperti? Ma con quali soldi. "Quello che lo stato non ha fatto"



Domani dovrebbero aprire alcune attività come la ristorazione, ma con quali certezze e con quale sostegno dopo due mesi senza incassare un euro, e con tutte le spese che ogni gestore dovrà continuare a sostenere.

Una situazione che non convince proprio nessuno se si considera che lo stato ad oggi ha fatto orecchio da mercante, distribuendo soltanto promesse senza mai precisi riscontri nei fatti.

Addirittura ci sarebbero gestori che non se la sentono più di riaprire i propri locali,

gli aiuti dovevano essere erogati prima di ogni apertura ci dicono, in provincia di Messina sarebbero diversi i gestori di ristoranti che per protesta non aprirebbero i locali, molti Infatti si ritengono delusi e insoddisfatti. Altri problemi riguardano le distanze da un tavolo all'altro, una situazione che complica ulteriormente l'apertura, che penalizza i piccoli locali che hanno poco spazio a disposizione per i clienti. I problemi dunque non mancano, adesso tutti i nodi stanno venendo al pettine. 

Qualcuno ironicamente ha risposto così: “mio nonno diceva sempre che senza soldi non si canta a missa”

Banner Splash.jpg