• Redazione

Ospedale, Paolo Calabrò: su invito assessore regionale alla Salute a Barcellona, "a quale fine"?


<Al centro dell'attenzione ormai da quasi tre anni, l'Ospedale di Barcellona, con un territorio di 100mila utenti, rimasto senza un Pronto Soccorso attivo>



Ormai si cercano tutte le strategie per salvare quel poco che è rimasto dell’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona, dopo che da oltre due anni, ed esattamente da quando è stato convertito in Covid Hospital, la posizione del nosocomio barcellonese è cambiata negativamente, con tutti i servizi ordinari, col passare dei giorni quasi del tutto scomparsi.

Infatti, del Cutroni Zodda, di efficiente, è rimasto il solo reparto di malattie infettive e qualche ambulatorio.


Il dott. Paolo Calabrò, autore di tante battaglie per il Cutroni Zodda, commenta così l’invito dell'On, Pino Galluzzo alla neo Assessore Regionale, Giovanna Volo di venire a Barcellona.


Leggo che si vuole invitare la neo assessore Giovanna Volo all'ospedale di Barcellona ma onestamente non comprendo a quale fine.


Tranne quello di speculare ancora politicamente sul cadavere del "Cutroni Zodda".


Non comprendo cosa c'entra la neo assessore tranne che per una approvazione definitiva della pianta organica già fra l'altro in parte assegnata e finanziata. Per altre cose attuali l'unico interlocutore dovrebbe essere il management dell'ASP.

Banner Splash.jpg