• Redazione

Ospedale di Milazzo. Botta e risposta a distanza, tra l'ASP Messina e la Uil Fpl area medica


La scrivente organizzazione sindacale esprime stupore per le iniziative temerarie intraprese da parte del direttore sanitario del PO. di Milazzo e del responsabile facente funzione U. O. C. anestesia e rianimazione.

I medici vengono accusati di comportamento non a norma in maniera del tutto imprudente ed arrogante da rasentare la diffamazione e sarà loro scelta spostare la questione in ambito penale, questa volta si e da ben ragione, interessando la Procura. Si ha la sensazione, come già verificatosi in altre occasioni, che iniziative del genere inutilmente intimidatorie, vogliano invece nascondere un'incapacita' gestionale sempre più traboccante.

Invece di rispondere nel merito alle oggettive considerazioni poste dagli anestesisti riguardanti deficienze che inevitabilmente si dovranno affrontare, i vertici aziendali preferiscono intraprendere la via dello scontro e della rappresaglia.

In un clima ormai da tempo deteriorato, la scrivente organizzazione sindacale ribadisce il sostegno ai lavoratori in tutte le sedi ed anticipa sin d'ora che non arretrera' di un solo passo dinanzi all'arroganza ed alla prepotenza.

Paolo Calabro' vice coordinatore provinciale

Uil Fpl area medica, Corrado La Manna coordinatore provinciale Uil Fpl area medica e Giuseppe Calapai segretario provinciale Uil Fpl segretario provinciale Uil Fpl.



Banner Splash.jpg