top of page
  • Redazione

[Ospedale di Barcellona senza servizi. Città Aperta: "politica scellerata che non ci rappresenta"]

<In assenza di reazioni per la manifestazione programmata per il prossimo due dicembre, il Movimento Città Aperta definisce i governi nazionali e regionali incapaci>




In questi anni i governi regionali che si sono susseguiti sono stati incapaci di dare risposte concrete in tema di salute, nonostante le ripetute promesse. Le scelte portate avanti a livello politico in tema di sanità sono state letteralmente da incapaci, sia a livello nazionale che regionale, -scrive il Movimento Città Aperta-,


il covid avrebbe potuto costituire un'occasione per ripotenziare la struttura ospedaliera barcellonese, con interventi mirati e utili anche superata la pandemia; invece è diventato un comodo alibi per cancellare ogni altro servizio sanitario e camuffare, di fatto, la chiusura del nostro ospedale. Un solo ospedale (che chiaramente sarebbe sottodimensionato in termini di struttura e risorse) non può costituire l’unico riferimento per un comprensorio di 100.000 abitanti.

È in ballo il nostro diritto alla salute, e non possiamo girarci dall’altra parte. Il 2 dicembre, riprendiamoci il futuro: Il Movimento Città Aperta sarà in piazza contro le scelte scellerate di una politica che non ci rappresenta!

Banner Splash.jpg
bottom of page