• Redazione

Ospedale di Barcellona, la Uil Fpl medici esprime stupore per le iniziative del direttore dell'Asp5


Nella foto il dott.Paolo Calabrò vice coordinatore provinciale area medica uil fpl

Non si placa la polemica per la questione dei 10 posti letto per la terapia intensiva che erano stati previsti dall’Assessorato Regionale alla Sanità dal nuovo piano sanitario, e che erano proprio destinati al Cutroni Zodda di Barcellona.

Sono stati alcuni medici anestesisti e rianimatori della stessa struttura ospedaliera a lamentare i ritardi che hanno comportato disagi per gli operatori sanitari proprio per

il mancato adeguamento dell’Ospedale.


La nota:

La scrivente organizzazione sindacale in riferimento alle dichiarate iniziative del direttore generale asp Messina riguardo alla coraggiosa iniziativa dei medici anestesisti del P. O. di Barcellona rimane veramente basita ed esprime stupore. Invece di porre rimedio alle più che giuste rivendicazioni e denunzie dei lavoratori si intende risolvere le problematiche interessando in maniera del tutto impropria ed inutile le Procure della Repubblica e minacciando procedure disciplinari. Purtroppo è un comportamento usuale e ripetitivo gia visto, che purtroppo non porterà a creare le condizioni per un clima di distensione e di collaborazione. Certamente l'azione del sindacato non si fermerà ma continuerà a sostenere in tutte le sedi le giuste iniziative dei medici anestesisti, i quali, si é certi, non si lasceranno intimidire da comportamenti del tutto fuori luogo.

Paolo Calabro, vice coordinatore provinciale area medica uil fpl Corrado La manna coordinatore provinciale area medica uil fpl Giuseppe Calapai segretario provinciale uil fpl


Banner Splash.jpg