• Redazione

Ospedale di Barcellona, l'On. Alessio Villarosa: ho già segnalato tutto al Viceministro Sileri



Mai avremmo immaginato che dopo pochi mesi della gestione della prima fase del coronavirus tutto doveva essere reso vano d’un colpo. D'altronde il periodo critico della pandemia marzo-giugno quando ancora il Covid era solo all’inizio la situazione dei contagi era stata gestita bene, non ci sarebbero stati particolari motivi di allarmismo riguardo la complessiva tenuta della struttura ospedaliera barcellonese, dove a parte qualche decesso di qualche persona anziana per motivi non dipendenti da fatti interni, la situazione dei pazienti Covid sarebbe stata controllata bene. Ora stiamo cercando di capire come mai a distanza di quattro mesi l’Ospedale di Barcellona ci fa cambiare opinione, addirittura facendo parlare di se in modo negativo.


Anche le cronache a carattere nazionale: Repubblica ed il Tg1 hanno acceso appena qualche giorno fa i propri riflettori sull’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona, facendo emergere l’insufficienza della gestione Covid proprio per mancanza di posti per la terapia intensiva.


Ora tutti i noti sono arrivati al pettine, però dire che tutto va male è molto semplice. Oggi bisognerebbe ovviare a tale situazione, e i tempi sono ancora possibili, riorganizzando tutta la struttura e mettendo a disposizione dell’utenza quello che fino ad oggi è venuto meno, cioè i posti letto di terapia intensiva.


Ecco le dichiarazioni dell'On . Alessio Villarosa:

Il servizio del Tg1 è stato veramente scandaloso, ho già segnalato tutto al Viceministro della Salute Pierpaolo Sileri. Come già denunciato 10 giorni fa trovo incredibile che in un momento del genere, dopo tutti i soldi e le misure che il Governo ha messo in campo per prevenire questa seconda ondata di Covid19, vengano previsti per il presidio di Barcellona Pozzo di Gotto, che possiede un ottimo reparto di malattie infettive, solo 2 posti letto di terapia intensiva. Posti letto che oltretutto in base a quanto previsto dal piano che la Regione Siciliana ha redatto, forse, potrebbero essere attivati alla saturazione delle terapie intensive per malati Covid esistenti in provincia. Ma soprattutto ritengo scandaloso che si presentino situazioni come quelle illustrate nel servizio del tg1 del 17 novembre che presentano un chiaro spreco di denaro pubblico, i miei colleghi regionali stanno già depositando un'interrogazione sul caso e nell'attesa che l'assessorato competente in materia risponda ho deciso di segnalare tutto al ministero della salute per fare luce su quanto successo.

Banner Splash.jpg