top of page
  • Redazione

Ospedale di Barcellona [L'incontro a Palermo: "una piccola luce in fondo al tunnel"]

Riunione ieri a Palermo con l'assessore regionale Giovana Volo per il potenziamento del Cutroni Zodda di Barcellona PdG


Si continua a temporeggiare in attesa di nuove soluzioni per la riconversione del Cutroni Zodda di Barcellona, dove ancora nessuna novità concreta sarebbe emersa dopo l’incontro chiarificatore avvenuto ieri a Palermo tra i vertici dell’Asp Messina, L’assessore regionale, alcuni sindaci del D28 e tre deputati regionali della provincia di Messina.


(Dopo 30 anni quello che sarebbe da definire positivo, il primo incontro in carne e ossa con un assessore regionale che ci ha consentito di parlare a tu per tu, -afferma al telefono Enzo Correnti -certo- non dobbiamo illuderci, ma qualcosa sembra muoversi.

Enzo Correnti, Comitato cittadino pro Cutroni Zodda

ll problema è legato al personale da reperire, e per fare questo sono necessari i concorsi per una pianta organica che deve garantire quei servizi essenziali per il cittadino.


Si è parlato anche di fare arrivare dei medici stranieri, anche Cubani, come è stato fatto nella vicina Calabria ultimamente – ha continuato il

promotore del comitato cittadino pro Ospedale,- l’Assessore Regionale alla Sanità Giovanna Volo sembra intenzionata a risolvere la questione già nei prossimi giorni, invitando ad una riunione anche i vertici delle aziende sanitarie a collaborare e per risolvere definitivamente la questione dell’Ospedale di Barcellona; e noi su questo siamo un pochino fiduciosi).


Banner Splash.jpg
bottom of page