• Redazione

La Sicilia è zona arancione. Paga i ritardi negli adeguamenti dei reparti


Il governo nell’ultimo DPCM ha relegato la Sicilia in zona arancione, una decisione che penalizza il popolo siciliano, che pesa sull'economia come un vero macigno.

Tale decisione scaturisce dalla scarsa attenzione da parte dell’Assessorato Regionale alla Sanità che non ha investito in modo adeguato nella sanità, con interventi mirati per la gestione del Covid-19.

Anche Barcellona è rimasta indietro. L’ospedale Cutroni Zodda si trova in una situazione un pò complicata, essendo che non potrà disporre della terapia intensiva.

La Sicilia è stata inserita tra le regioni a rischio medio alto. Vietati gli spostamenti anche tra un comune e l'altro.

Banner Splash.jpg