• Redazione

La scuola è un diritto, gli istituti pure. Barcellona: >gli studenti non vogliono il doppio turno<





(ATTUALITA')

Non vogliamo assolutamente fare il doppio turno con la nostra presenza in classe - affermano alcuni studenti del Niccolò Copernico di Barcellona - per questo e forse anche per altri motivi gli studenti sono scesi in piazza a Barcellona, per manifestare il loro dissenso sul doppio turno; mancano 12 aule per evitare ciò, la Città Metropolitana avrebbe persino ignorato le proposte del Comitato spontaneo dei genitori, ecco perchè il sit-in di oggi.

Un lungo corteo di studenti dell’Istituto superiore Industriale Copernico del longano che rappresentano ben 38 classi, hanno fatto sentire la loro voce per esternare i loro problemi. Presenti oltre gli docenti anche alcuni sindaci del comprensorio, i quali hanno voluto portare la loro solidarietà.

(Alcuni sindaci del comprensorio)

E’ necessario trovare delle soluzioni per risolvere una situazione che dura ormai da tanto tempo, mancano le classi per permettere agli studenti di poter frequentare il diritto allo studio senza l’assillo del doppio turno che comporterebbe troppi disagi, anche dal punto di vista della pandemia del covid19, facilmente contagioso nelle scuole, che non avrebbero neanche il tempo di poter effettuare col cambio turno la sanificazione necessaria dell'istituto, essendo occupato la mattina e anche il pomeriggio, potrebbe essere questo un altro valido motivo per opporsi.

Numerosi gli slogan in mano tra tutti gli studenti, con messaggi molto significativi, per dimostrare e far comprendere a chi di dovere tutte le loro esigenze.

Insomma, tutti i ragazzi presenti oggi alla manifestazione hanno un solo obbiettivo, evitare la frequenza in classe col doppio turno.

Banner Splash.jpg