• Redazione

l'11 maggio "Il giro d'Italia regala ai barcellonesi quasi otto chilometri di nuovo manto stradale"



Attualità


[Tutti vorrebbero che il giro d’Italia passasse da queste parti ogni anno, anzi, ogni mese, così le strade sarebbero sempre bitumate fresche e con l’asfalto senza buche]


L'UNICO PROBLEMA UN PO' DI DISAGIO ALLA CIRCOLAZIONE


Vedere alcune vie principali della città ben asfaltate sembra quasi come vedere cristo scendere dal cielo, cioè quasi un miracolo. Se questo è avvenuto bisogna essere abbastanza contenti, tutto ciò, senza toccare di un centesimo le casse comunali. Tuttavia, va detto che il comune ha fatto in ogni caso la sua parte, cioè richiedendo all'assessore regionale alle infrastrutture questo tipo di intervento in occasione del passaggio ciclistico del giro d’Italia. Una tratta abbastanza lunga, con dei costi che il comune di Barcellona difficilmente di questi tempi avrebbe potuto sostenere.


In ogni caso, bisogna dare atto a l’interessamento di questa amministrazione, e di qualche “Santo in paradiso” come qualche politico locale a Palermo, il quale ha saputo rappresentare questa situazione in occasione del passaggio del giro d’Italia dell'undici maggio: da Ponte Terme a Oreto, con le vie principali, Operai, Papa Giovanni e Garibaldi in particolare.

E’ anche cosa buona e giusta ricordare che quando qualcuno in politica si interessa per la propria città, bisogna essere sempre grati e mai scontenti.


Banner Splash.jpg