• Redazione

Il Cutroni Zodda di Barcellona con un solo ricoverato Covid. "La riconversione sarebbe più utile"



Ospedale Cutroni Zodda di Barcellona.


Sono talmente pochi i pazienti ricoverati che potrebbero fare annoiare persino il personale medico e paramedico che giornalmente con abnegazione copre regolarmente i turni, spesso con pochi pazienti 4-5 durante l'ultima settimana, trattandosi di Covid-Hospital, solo per pazienti malati di Covid-19.


Il sindaco di Barcellona Pinuccio Calabrò sulla sua pagina facebook: i positivi attuali al Covid-19 nel nostro Comune sono 140. In ospedale la situazione è invariata con un solo nostro concittadino ricoverato. Ricordiamo che i dati in nostro possesso provengono dalla piattaforma Asp -scrive il sindaco- oggi.


Allora se da un lato si è quasi coperti nei servizi per affrontare la pandemia, dall’altro si rimane scontenti di doversi privare di altri reparti, e soprattutto di quelli più essenziali per il vasto territorio di oltre centomila utenti in modo chi deve curare altre patologie non dovrà rivolgersi ad altre strutture.

Sarebbe dunque uno solo il paziente ricoverato al Cutroni Zodda per quanto riguarda i cittadini di Barcellona, con la struttura che secondo il piano regionale dovrebbe ospitarne 42.

Allora c’è da chiedersi, perché non si provveda in tempo a ripristinare alcuni reparti ?


Tenere in piedi la struttura, con pochi pazienti, comporta dei costi di gestione non indifferenti.

Sarebbe sicuramente più conveniente per tutti trovare altre soluzioni. Ad esempio, una parte dell'ospedale fare la riconversione, potrebbe essere un beneficio per tutta la popolazione del Distretto Socio - Sanitario D28.


Banner Splash.jpg