• Redazione

Il Coronavirus sta seminando vittime, crisi economica e debiti


#RestaAcasaBarcellona365Notizie


Si rischia di dover raschiare nel fondo del barile per trovare qualche euro per andare avanti.

Questo sta accadendo da qualche settimana, con piccoli imprenditori che non sanno più a quale santo protettore rivolgersi per tirare a campare.

A Messina un gestore di una pizzeria ha deciso di protestare contro la decisione del governo di non aprire le attività di bar, ristoranti e pizzerie di cui il signor Marcello fa parte. L’uomo gestore di una pizzeria, ha deciso di attuare lo sciopero della fame dopo che il proprietario del locale le ha intimato il pagamento di due mensilità.

Questa situazione non sarebbe l’unica, anzi sicuramente ne seguiranno tante altre di queste proteste, qualora il governo non prenda una decisione di aprire determinate attività oggi in piena crisi commerciale, e soprattutto economica.

Gli aiuti alle imprese fino ad oggi sono state esigue, senza certezze e continuità di erogazioni da parte dello stato. Ciò sta creando in quasi tutti i settori commerciali una situazione allarmante e senza precedenti.

Banner Splash.jpg