• Redazione

Il business delle mascherine protettive cinesi anti-Covid




Inchiesta della Guardia di Finanza sugli acquisti nella prima fase dell'emergenza coronavirus. Accusato l'imprenditore salentino Roberto De Santis, avrebbe incassato un bonifico di 30 mila euro


Cinque milioni di mascherine non certificate per il Lazio. Indagato l'ex ministro Romano. l'inchiesta si potrebbe allargare su tutto il territorio nazionale


La segnalazione delle mascherine non a norma è stata fatta dalla Protezione civile del Lazio, ed è stato il presidente Carmelo Tulumello a rivolgersi alla procura segnalando anomalie, dopo avere sbloccato la merce ferma alla dogana per mancanza di certificazione Ce. Il materiale arrivavava dalla Cina e veniva pagato regolarmente, i militari del nucleo di polizia economico e Finanziaria della Finanza hanno sequestrato 22 milioni di euro.

Banner Splash.jpg