• Redazione

I'amministrazione Materia propone al presidente Musumeci di istituire una zona rossa


Alla luce delle notizie che nel corso degli ultimi giorni sono state diffuse dai media nazionali e locali, le quali riferiscono della presenza di significativi focolai infettivi da COVID-19 nel territorio del comune di Messina - peraltro accesi per lo più all’interno di strutture sanitarie e/o residenziali per anziani - si palesa il pericolo che il contagio si possa diffondere rapidamente anche nella provincia, soprattutto in ragione del flusso quotidiano di pendolarismo.Molti pendolari, infatti, lavorano proprio in quelle strutture in cui sono accesi i focolai infettivi, cosicché è forte la possibilità che questi flussi di pendolarismo possano costituire occasione di diffusione del contagio virale, in tal modo vulnerando gli effetti delle misure di contenimento sin qui approntate.Per questa ragione, con lettera inviata stamani, l’Amministrazione comunale ha chiesto al Presidente della Regione Siciliana di valutare “ … la possibilità di proporre l’adozione del divieto di allontanamento e di ingresso nel territorio comunale di Messina, ovvero di altra misura di contenimento ritenuta idonea, … e previa valutazione di adeguatezza e proporzionalità”, il tutto ai sensi dell’articolo 2 del recentissimo D.L. n. 19/2020.


Banner Splash.jpg