• Redazione

Giacomo e Masino, due amici inseparabili. >Barcellona: la musica ha un vuoto "incolmabile"<



(ATTUALITA')


Giacomo e Masino, due grandi amici che a distanza di poco tempo lasciano un vuoto incolmabile per Barcellona


Destino sempre assai crudele per due persone che nell’ambito della musica e nel sociale hanno dato tanto. Prima Giacomo Valenti, cantante-showman, era il mese di maggio del 2019; ieri il Covid ha portato via anche Masino Aricò, musicista, entrambi legati da una grande amicizia; deceduti prematuramente, e forse, "inaspettatamente".


Per Masino una morte che ha lasciato il segno: il Covid-19 non ha dato la possibilità ad amici e parenti di poterlo vedere per l'ultima volta. La cerimonia ieri si è svolta senza funerali, in modo celere e anche limitata per le attuali misuere anticovid, con la benedizione della salma avvenuta al locale cimitero.


La foto che abbiamo pubblicato ritrae alcuni dei bei momenti della loro vita: suonano, cantano e si divertono con tanta allegia insieme ad altri amici, una tangibile testimonianza del loro bel rapporto amichevole.


La foto è tratta da un video mentre Masino accompagna l'amico Giacomo suonando la fisarmonica, con la mitica canzone l'Immensità, scritta da Don Backy e Mogol, cantata a sanremo nel 1967 da Jonny Dorelli.


Il testo della canzone include le seguenti frasi: "Nella più grande immensità di quel cielo e Non ti scorderò.......

Banner Splash.jpg