• Redazione

Covid-19 l'Asp approfondirà sull'uomo ricoverato nel reparto malattie infettive di Barcellona

A cura di Placido Calvo


Avviato il protocollo sanitario sul paziente infetto dal virus partito dalla Cina che sta contagiando una buona parte del mondo. Il Coronavirus ha fatto registrare oggi il primo ricovero nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Cutroni Zodda di Barcellona.

La direzione sanitaria ha già fatto scattare la procedura necessaria per capire eventualmente se l'uomo infetto dal Coronavirus possa aver contagiato altre persone, in particolare quelle a lui più vicine nell'ultimo periodo, probabilmente a Sant'Agata Militello, località della provincia di Messina dove si è trovato prima del suo ricovero in ospedale. Dalle prime informazioni sul paziente emerge che negli ultimi giorni era rimasto in isolamento volontario a scopo precauzionale.

Approfondimenti accurati verranno fatti -tra gli altri- dall’Asp di Messina, seguendo tutto l’iter sanitario.

Tuttavia, si tratta del  primo piccolo "focolaio" innescato dal Coronavirus in provincia di Messina ed è giusto essere prudenti e scrupolosi nell’approfondire per renderci conto tutti su come, quando e dove sia stato contagiato l'uomo dal Covid-19

Il paziente è giunto a Barcellona in tarda mattinata di ieri a bordo di un'ambulanza del 118 proveniente dalla postazione di Capo d'Orlando chiamato per soccorrere  l'uomo a Sant'Agata Militello.

Una volta preso in consegna dal personale del 118 è stato trasferito e consegnato successivamente ai medici del Cutroni Zodda di Barcellona dove tutt'ora si trova ricoverato. Ricordiamo, per non allarmare gli utenti del nosocomio di Barcellona, che il paziente non è entrato dall'ingresso del pronto soccorso, ma baypassando attraverso ingressi che conducono direttamante nel reparto di malattie infettive per evitare eventuali contagi.



Banner Splash.jpg