• Redazione

C'è tanta voglia di dare un calcio al Coronavirus. "Giocare per festeggiare la promozione"


I calciatori dell'Igea durante un'esultanza

                                  #RestaAcasaBarcellona365Notizie


Si potrebbe ripartire anche con il calcio a breve, soprattutto quello professionistico della massima serie e subito quello dei cadetti per continuare con la lega Pro e forse anche quello dei dilettanti dove l’Igea 1946 potrebbe sul campo festeggiare la promozione in eccellenza.

Sarebbe un traguardo importante per la neo società guidata dal presidente Barresi, che conquistando la promozione potrebbe già incominciare a programmare il proprio futuro per una nuova stagione. Col suo entusiasmo e voglia di fare calcio si proietterebbe in una nuova fase di programmazione guardando con un certo ottimismo al futuro del calcio che conta.

D’altronde la società non si può accontentare di una sola promozione, sarebbe troppo riduttivo per una città di quarantacinquemila abitanti doversi limitare solo all’eccellenza.

Lo sport, in particolare il mondo del calcio dunque, dopo la prima fase del Covid-19 potrebbe benissimo ripartire, anche con qualche difficoltà logistica sui tempi e sulle condizioni fisiche dei vari atleti che da qualche mese per colpa del Coronavirus hanno dovuto fermare anche gli allenamenti.

C'è tanta fiducia per la ripartenza del calcio giocato e la voglia di tornare a vivere le nostre domeniche piene di entusiasmo con le vere emozioni. Certamente poter assistere da vicino ognuno alle gare della propria squadra del cuore non manca, la rabbia di spazzare via il Coronavirus è forte. Anche l’entusiasmo e l’agonismo degli atleti è alle stelle per spazzare via il virus e vivere le emozioni con l'adrenalina di sempre.

Banner Splash.jpg