• Redazione

Barcellona: "Quando la trasparenza va a farsi benedire".



A cura di Placido Calvo


Quello che si sta verificando è incredibile. Non si riesce più a capire chi dovrà fornire le notizie alla stampa. Se un giornalista, in modo garbato e con la massima correttezza cerca una fonte certa per non disinformare i lettori, rivolgendosi al responsabile del reparto, la  risposta potremmo pure accettarla; si viene detto che le notizie vengono curate solo ed esclusivamente dal direttore sanitario. Succede anche, che il direttore generale della stessa Azienda trasmetta una nota alla stampa del territorio, nella quale si rivolge ai giornalisti dicendo loro di divulgare solo i dati emanati dall'Assessorato Regionale per la Salute.

A distanza di qualche giorno, si apprende però, che la responsabile di reparto si concede ad alcuni giornalisti con notizie inerenti l'attività svolta dal reparto "a tutto campo" e a circuito chiuso.

Certamente, chi scrive e denuncia quello che realmente sta accadendo a Barcellona, si augura che sia stata soltanto una dimenticanza di tutto quello che era stato affermato appena qualche giorno prima, se fosse diversamente, crediamo fortemente che stia venendo meno il principio della trasparenza. Purtroppo, noi non abbiamo, e non vogliamo alcun santo in paradiso, la nostra  fede è continuare ad essere liberi, e credere nella nostra umiltà.

___________

Comunicato stampa ASP5 MESSINA del Direttore Generale Paolo La Paglia


"Voglio premettere di essere fermamente convinto che la divulgazione di corretta informazione è strumento di vera democrazia ed è indispensabile nei casi di grave emergenza collettiva qual'è l'attuale; pertanto non smetterò mai di ringraziare tutti i giornalisti e gli organi di informazione che riportano dati utili a notiziare l'utenza e orientare corretti comportamenti della popolazione.

Nello stesso tempo non posso non rilevare che l'anticipazione di notizie potrebbe nuocere al lavoro epidemiologico che con molta fatica sta facendo l'ASP di Messina; il divulgare la positività di un tampone in un territorio della nostra provincia senza prima averne accertato, da parte degli organi competenti, il contesto di riferimento e quindi le cause può produrre condizionamenti e anche panico nella popolazione, con conseguenti possibili comportamenti errati non più controllabili.

Pertanto nel fare appello alla sensibilità e alla professionalità di tutti gli addetti all'informazione li invito a divulgare solo i dati ufficiali emanati ogni giorno dall'Assessorato Regionale per la Salute.

Vi ringrazio per l'attenzione prestata."

Banner Splash.jpg