• Redazione

ASP Oggi la riapertura del Cutroni Zodda. Non ci sarà alcuna cerimonia formale, nè taglio di nastri


Oggi riapre il Cutroni Zodda di Barcelloona, dopo oltre tre mesi di Covid Hospital causa emergenza pandemia coronavirus, tutti i reparti dell’Ospedale erano stati messi a disposizione di pazienti infetti da virus. Oggi ufficialmente la struttura ritorna come prima, infatti è avvenuta la riconversione in No-Covid.

Nessun taglio di nastro o fuochi pirotecnici per la riapertura, fin qui condividiamo anche noi la scelta aziendale.

Medici e infermieri dunque da oggi rientrano alla base, ognuno nei reparti di propria competenza, con i compiti di lavoro assegnati dall’Azienda Asp.

Aperti alcuni reparti, rimane ancora Covid, “si spera solo per qualche altro giorno” il pronto soccorso.

Da qui ovviamente parte la distribuzione dei ricoveri, cioè senza questo primo passaggio difficilmente arriveranno pazienti da ricoverare nei reparti. Per tale riconversione si tratterebbe di attendere solo qualche altro giorno.

Ieri, come giusto che sia, c’è stata la Santa messa, con qualche oretta di preghiera per ricordare le vittime del Coronavirus, con la presenza del vescovo ausiliare Mons. Cesare Di Pietro e di tutto il personale del Cutroni Zodda.

Ora non rimane che aspettare di concludere la fase di assestamento, per capire meglio, se quello di Barcellona sarà un vero Ospedale. I nostri Auguri e buon lavoro.

Banner Splash.jpg