• Redazione

ASP Messina, pronti i nuovi bandi per i giovani impegnati nei progetti di servizio civile



Il Direttore Generale dell’ASP di Messina Paolo La Paglia, Azienda accreditata all’Albo del Servizio Civile Universale per la gestione dei relativi progetti, comunica la partecipazione al Bando 2020 per il reclutamento dei Volontari con i tre Progetti costitutivi del Programma “Facilitatori nelle relazioni di cura”, finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si amplia quest’anno l’offerta proposta ai Giovani: dei 46.891 Volontari da avviare nell’ambito delle varie tipologie progettuali, 56 sono quelli previsti nelle strutture dell’ASP, 28 per il progetto “Una Rete per le Fragilità”, 14 per il progetto “Il Pronto Soccorso, realtà di frontiera” e 14 per “La Salute, un diritto da imparare”, distribuiti in modo da coprire gli otto Distretti Sanitari dell’Azienda. I tre progetti sono parte di un più ampio programma di intervento che risponde ad obiettivi specifici dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e riguarda l’ambito di azione “Tutela del diritto alla salute per favorire l’accesso ai servizi e garantire l’autonomia e il benessere delle persone”, scelto tra quelli indicati nel Piano triennale 2020-2022 per la programmazione del servizio civile universale. Da quindici anni presente nel servizio civile, questa Azienda ha potuto apprezzare i giovani Volontari impegnati nei progetti, quali risorsa importante ed insostituibile nel rapporto con l’Utenza, a sostegno dei processi assistenziali, e ha contribuito altresì alla crescita complessiva del proprio territorio, mediante l’offerta di servizi più qualificati e più capaci di dialogare con la popolazione. In linea con i progetti già attuati, ma con importanti novità relativamente agli ambiti di servizio e alle opportunità formative offerte, le attività previste vedranno i Giovani impegnati nell’accoglienza, nelle azioni di supporto ai sistemi aziendali, nei processi di umanizzazione e personalizzazione dell’assistenza, di miglioramento della qualità dei servizi sanitari: all’interno di tali percorsi si auspica possano svolgere un anno di esperienza formativa in grado sia di integrare i valori propri del Servizio Civile e i principi dell’assistenza sanitaria, sia di maturare conoscenze e competenze utili al loro futuro inserimento lavorativo. I nuovi progetti saranno implementati con il contributo di Enti, la cui presenza sul territorio è rilevante e che hanno qualificato la proposta progettuale: l’Azienda Ospedaliera Papardo, il Servizio XII – Centro per l’Impiego Messina del Dipartimento Regionale del Lavoro e l’Associazione Comitato Fibromialgici Uniti-Italia ODV. Da quest’anno, le domande dovranno essere compilate e presentate esclusivamente in modalità telematica mediante la piattaforma DOL, entro e non oltre giorno 8 febbraio 2021.

Banner Splash.jpg