• Redazione

A settembre riaprono le scuole, chi dovesse risultare positivo scatta il piano anti contagio.


Ecco in caso uno studente risultasse contagiato quello che succede: "Il caso viene notificato, si avvia la ricerca dei contatti e si mettono in campo le azioni per la sanificazione straordinaria della struttura scolastica", è scritto nella bozza. Il referente a questo punto raccoglie i dati di tutte le persone entrate in contatto con il sospetto contagiato. Il refernte deve dare al dipartimento di prevenzione "l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi". I contatti ad alto rischio saranno "posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato".

Banner Splash.jpg