• Redazione

1993 - 2021 " Dopo 28 anni è ancora viva la memoria. Barcellona ricorda Beppe Alfano


28^Cerimonia commemorativa a Barcellona per ricordare il giornalista Beppe Alfano, ucciso in Via Marconi la sera dell’8 gennaio di 28 anni fa a pochi metri dall’abitazione in cui il cronista abitava. Presenti oggi alla cerimonia, la moglie, la signora Mimma Barbaro con i figli Chicco e Fulvio. Anche l’amministrazione comunale , come ogni anno, non ha fatto mancare la propria presenza, presenti il sindaco della città Avv. Pinuccio Calabrò, con alcuni assessori della sua giunta. La Polizia municipale ha deposto a nome della città e dell’amministrazione comunale sul luogo del delitto una corona d’alloro, successivamente il parroco padre Giuseppe Currò ha tenuto un breve momento di preghiera, ricordando Beppe Alfano, il cronista del quotidiano La Sicilia di Catania impegnato in quegli anni con inchieste giornalistiche su tematiche scottanti del territorio barcellonese. La vedova Alfano, la signora Mimma Barbaro, ha dichiarato al termine della cerimonia di essere un pochino dispiaciuta dal fatto che i barcellonesi si siano dimenticati di Bebbe, colui che aveva dato e lottato tanto per il territorio. Anche il primo cittadino Pinuccio Calabrò, ha ricordato ai familiari il continuo impegno delle istituzioni, che puntualmente ogni hanno manifestano la propria vicinanza verso i familiari, sin dal 1993 ad oggi, tenendo sempre viva la memoria del giornalista, nel rispetto dell’uomo e della legalità.


Banner Splash.jpg